Cannabutter, Come Prepararlo da Soli

Published :
Categories : Altre materie

Cannabutter, Come Prepararlo da Soli

Che lo usiate per la preparazione di biscotti o per scopi medici, il Cannabutter è una forma versatile e rinomata di estratto di Cannabis.

Anche se non vedrete mai il cannabutter nel prossimo Hairy Bikers Cookbook, o in qualche popolare trasmissione di cucina, ciò non toglie che si tratti di una versatile e rinomata forma di Cannabis. Il cannabutter, tecnicamente, è un concentrato, laddove i cannabinoidi della pianta di Cannabis si legano con i grassi oleosi del burro durante il processo di cottura. È fondamentale tenere in considerazione che qualsiasi ricetta a base di cannabutter richiede una cottura lenta e a fuoco basso, onde evitare di bruciare la materia vegetale. In questo modo si assicura la massima attivazione del THC, quando si va a legare ai grassi oleosi. Se pensate che il THC ingerito ha una potenza fino a 4 volte superiore rispetto a quando viene inalato, diventa chiaro come il vostro personale cannabutter possa rappresentare un'avventura di tutto rispetto.

Infine, il cannabutter può essere usato in qualsiasi ricetta che preveda l'impiego di burro normale; tuttavia, si presta anche per essere utilizzato come mezzo di cottura e spesso lo si trova in brownie o "space cake", oltre che in muffin e biscotti. Per i più avventurosi, può anche essere usato nella preparazione di pancake o waffle, come guarnizione per il classico pane all'aglio o sopra alle patate in insalata. Potrebbe essere un complemento culinario per la vostra prossima cena in compagnia, ma viene anche usato parecchio per scopi medici. Per coloro che soffrono di dolore cronico o altre patologie, la Cannabis rappresenta un aiuto ad alleviare i propri sintomi. Usare il cannabutter è un modo sicuro e facile per inserire la Cannabis nella propria dieta quotidiana, andando a godere dei benefici dell'erba e può essere conservato in freezer, quando necessario.

Quando giungerà il momento di preparare il vostro cannabutter, vi troverete di fronte a due opzioni. Una ricetta veloce oppure a cottura lenta. Fondamentalmente, i tempi saranno determinati dal metodo che andrete a scegliere, ma il metodo a cottura lenta è quello che produce un cannabutter di qualità superiore.

Indipendentemente dalla ricetta prescelta, è una buona idea decarbossilare prima la vostra Cannabis. Si tratta del processo di riscaldamento in grado di convertire il THCA in THC. Sebbene la Cannabis verrà riscaldata durante la cottura della ricetta da voi scelta, decarbossilare la Cannabis, fornendo calore a sufficienza, assicura, senza ombra di dubbio, una completa attivazione dei suoi componenti psicoattivi. Durante la decarbossilazione, è importante non far bruciare la materia vegetale. Il modo più semplice per evitare che ciò avvenga è cuocere la materia vegetale a fuoco basso. Normalmente la temperatura dovrà aggirarsi intorno ai 115°C/240°F, per 30-40 minuti: dopo aver sbriciolato la Cannabis in piccoli pezzi, trasferitela in una teglia rivestita di carta forno. Mescolate la Cannabis ogni 10 minuti per garantire una tostatura uniforme.

Cannabutter
Per cominciare, andiamo a vedere una ricetta veloce, ideale quando si hanno ospiti inattesi oppure quando fumare o vaporizzare la Cannabis non è possibile.

RICETTA VELOCE


Ingredienti

7 grammi di cime di Cannabis decarbossilata, finemente sminuzzata
½ tazza (un panetto) di burro non salato

Attrezzatura

Casseruola di medie dimensioni
Mestolo di legno
Cucchiaio
Colino metallico fine
Contenitore a tenuta di calore (per una successiva conservazione)

Procedimento

1. Far sciogliere il burro a fuoco basso in una casseruola di medie dimensioni.

2. Aggiungere la Cannabis sminuzzata al burro fuso e mescolare delicatamente, di tanto in tanto.

3. Cuocere a fuoco lento per 45 minuti, mescolando di frequente. A questo stadio, è molto importante non lasciare che il composto vada in ebollizione.

4. Una volta raggiunto il punto di cottura, filtrate il burro nel contenitore di vostra scelta, utilizzando un colino metallico per rimuovere ogni traccia di cime sminuzzate.

5. Usate un cucchiaio per pressare le cime rimanenti nel colino, andando a spremere tutti i cannabinoidi.

6. Hey, presto fatto il Cannabutter! Il vostro Cannabutter sarà di una tenue colorazione verde, per via delle cime di Cannabis, ma una volta raffreddato, sarà pronto per essere usato per cucinare oppure per essere conservato in freezer ed essere utilizzato quando ne avrete bisogno.

RICETTA A COTTURA LENTA


La ricetta a cottura lenta è un metodo leggermente più complesso per preparare il Cannabutter e decisamente più lungo, ma il risultato ricompenserà ogni sforzo.

Ingredienti

500gr (circa) di burro non salato
2 tazze d'acqua
30gr (circa) di cime di Cannabis decarbossilata e sminuzzata

Attrezzatura

Casseruola di grandi dimensioni
Frusta
Grande terrina in vetro
Colino metallico
Strofinaccio
Spatola
Coltello da Burro
Contenitore a tenuta di calore
Pellicola

Procedimento

1. Nella casseruola grande ponete burro e acqua per una rapida cottura a fuoco basso. Portate il tutto alla temperatura immediatamente precedente al punto di bollitura e lasciate sciogliere il burro.

2. Usate la frusta per mescolare al composto le cime di Cannabis prescelte.

3. Abbassate la fiamma al minimo e lasciate che il composto cuocia a fuoco lento, sempre senza far bollire.

4. Cuocete per circa 5 ore, mescolando ogni 90 minuti, circa. Aggiungete eventualmente acqua tiepida se fosse necessario mantenere i componenti nel liquido. È altrettanto importante osservare che a questo punto il tempo di cottura del vostro burro dipende esclusivamente dalle vostre preferenze. 8 ore è una buona media standard. Più sarà lunga la cottura, maggiori cannabinoidi si legheranno al burro.

5. Durante la cottura del composto, ponete il vostro colino metallico unitamente allo strofinaccio su una grossa terrina in vetro.

6. Una volta che il composto sarà cotto a sufficienza, colate delicatamente il burro su colino e strofinaccio. Pressate il composto con una spatola, per spremere tutto il burro.

7. Ricoprite la terrina con la pellicola e ponetela in frigorifero. Una volta che il burro si sarà separato dall'acqua, colate via quest'ultima.

8. Trasferite il burro nel vostro contenitore. A questo punto potrete usarlo subito per cucinare oppure potrete conservarlo in freezer, pronto per essere usato tutte le volte che ne avrete necessità.